Topnegozi Blog Tecnologia Apple Pay: cos'è e come funziona

Apple Pay: cos’è e come funziona

Sono passati alcuni anni da quando Apple ha lanciato il suo sistema di pagamento contactless tramite app, conosciuto come Apple Pay. Uno strumento che permette di pagare online o nei negozi fisici utilizzando il proprio smartphone in modo rapido e sicuro.

Apple Pay ha rivoluzionato il sistema dei pagamenti, consentendo a tutti di evitare l’utilizzo dei contanti o della carta di credito. Si potrà pagare nei negozi, sui siti online o addirittura i trasporti pubblici con un semplice tocco o avvicinando il telefono al POS.

Apple Pay è uno strumento innovativo, veloce e garantisce elevati standard di sicurezza. Difatti non dovrete più fornire i dati della vostra carta di credito, ma semplicemente associarla sull’app dedicata al servizio.

In questa guida vi spiegheremo nel dettaglio come funziona Apple Pay, quali sono i dispositivi compatibili e come configurarlo.

Per rendere più semplici e veloci i pagamenti sia online che nei negozi fisici, nel 2014, la multinazionale Apple ha introdotto il servizio di pagamento Apple Pay. Conquistando rapidamente milioni di clienti in tutto il mondo. Apple Pay può essere utilizzato da chiunque sia in possesso di un dispositivo Apple iPhone, Apple Watch, Mac e iPad.

Consente con un semplice tocco di effettuare pagamenti online o nei negozi, di inviare e ricevere denaro (Servizio disponibile sono negli Stati Uniti). Ma anche di pagare nelle App e in alcuni casi di pagare i biglietti o gli abbonamenti per il trasporto pubblico. Per chi lo utilizza, vi sono innumerevoli vantaggi, primo fra tutti la velocità di pagamento. Basterà avvicinare il proprio smartphone o Apple Watch al POS e immediatamente sarà eseguita la transazione.

Un altro aspetto da non sottovalutare se si utilizza Apple Pay è la sicurezza. Per i pagamenti contactless viene impiegata la tecnologia NFC che non fornisce all’esercente o al sito su cui si effettuano acquisti i dati della carta di credito o dell’account utilizzato.

Pagamenti contactless Apple Pay

Sempre in materia di sicurezza è opportuno sottolineare che quando si eseguono pagamenti con Apple Play non viene generato un codice di transazione univoco, ma un numero specifico che permette di evitare la memorizzazione dei dati della carta sia sul proprio smartphone che sui server di Apple.

Il sistema di pagamento Apple Pay è comodo e facile da usare e non comporta nessun rischio per la sicurezza dei dati personali, inoltre è possibile usarlo in tutte le principali catene di negozi fisici e online. Per chi ha un dispositivo Apple, è sicuramente il miglior metodo per effettuare i propri acquisti. Infatti non dovrete preoccuparvi di portare contanti o carta di credito, ma solo il vostro smartphone.

Come funziona Apple Pay

Dopo aver analizzato quali sono i principali vantaggi nell’utilizzare Apple Play, cerchiamo di capire come funziona Apple Pay e come attivarlo facilmente.

  • Per utilizzare Apple Pay è necessario avere un dispositivo Apple: iPhone, Apple Watch, Mac e iPad.
  • Essere in possesso di una carta di credito o debito, emessa da uno dei circuiti che aderiscono al servizio;
  • Possedere un ID Apple che sia connesso a iCloud2 e avere una delle versioni aggiornate di iOS, watchOS o macOS.

Se siete già in possesso di tutti i requisiti sopracitati, sarà semplicissimo iniziare a usare Apple Pay.

Per iniziare a utilizzare Apple Pay è obbligatorio collegare una carta su ogni dispositivo Apple che si vuole adottare per effettuare pagamenti. Per collegare una carta, qualunque sia il dispositivo usato, bisognerà aggiungerla dal Wallet, che rappresenta il vostro portafoglio elettronico e dove è possibile visualizzare lo stato dei pagamenti e la cronologia delle transazioni.

Nei negozi fisici, abilitati al pagamento Apple Pay, viene utilizzata la tecnologia NFC. Si avvicina (sistema contactless) semplicemente lo smartphone o l’Apple Watch al POS dell’esercente e si esegue la transazione. Nei negozi online o per gli acquisti in App, basterà verificare che sia consentito il pagamento con Apple Pay e nella schermata relativa al pagamento, dovrete semplicemente selezionare “acquista con Apple Pay” e automaticamente vi verrà addebitato l’importo e la transazione sarà eseguita.

Paga in negozio con Apple Pay

Come si può ben capire, i pagamenti con Apple Pay sono davvero facili e veloci e dal proprio wallet si possono controllare tutti i movimenti. Con Apple Pay è anche possibile inviare e ricevere denaro, semplicemente con un messaggio dal proprio Wallet o chiedendo a Siri. Il denaro ricevuto tramite Apple Pay viene aggiunto alla carta Apple Pay Cash e potete trasferirlo comodamente sul vostro conto corrente personale.

Su quali dispositivi funziona Apple Pay

Per utilizzare Apple Pay è necessario avere un dispositivo Apple, ma su quali è possibile attivare questo comodo e moderno sistema di pagamento?

iPhone

Apple Play è disponibile su tutti gli smartphone iPhone 6, iPhone 7 e modelli successivi, compresi iPhone 6 Plus e i Phone SE. Con lo smartphone è anche possibile pagare tramite web, utilizzando Safari, mentre nei negozi fisici tramite contactless e in quelli online se è abilitato il pagamento Apple Pay.

  • pagamento online
  • pagamento contactless
  • pagamento App
Apple Pay guida utilizzo

Apple Watch

Per pagare con Apple Watch è necessario innanzitutto associare il proprio smartphone Apple, altrimenti non sarà possibile eseguire le transazioni. Tutti i modelli di Apple Watch sono compatibili con Apple Pay, ma è possibile pagare esclusivamente in app o nei negozi fisici e non sul web.

  • pagamento online (non abilitato)
  • pagamento contactless
  • pagamento App

iPad

Anche con l’iPad è possibile abilitare Apple Pay, ma attenzione solo con quelli di quinta generazione e successivi, con iPad Pro da 9.7 e 12.9 pollici, iPad Air 2 e con tutti i mini iPad3 e modelli successivi. È importante sottolineare che con l’iPad è possibile pagare solo sul web e in app.

  • pagamento online
  • pagamento contactless (non abilitato)
  • pagamento App

Mac

L’ultimo tipo di dispositivo che potete utilizzare per i pagamenti con Apple Pay è il vostro Mac, sempre se avete collegato un iPhone o un Apple Watch. Il sistema di pagamento Apple Pay è compatibile per tutti i modelli di PC commercializzati dal 2012 in poi e con questo dispositivo, si possono effettuare esclusivamente pagamenti web tramite Safari.

  • pagamento online
  • pagamento contactless (non abilitato)
  • pagamento App

Tutti i dispositivi compatibili che abbiamo elencato per poter utilizzare Apple Pay devono essere collegati obbligatoriamente a un account iCloud, che solitamente viene creato al momento dell’acquisto del device.

Come pagare con Apple Pay su Safari

Carte di credito compatibili con Apple Pay

Per utilizzare Apple Pay è necessario collegare una carta di credito o debito sul wallet presente su ogni dispositivo Apple e verificare se sia compatibile con il sistema di pagamento elettronico.

Le carte accettate su Apple Pay sono ormai diventate tantissime, mentre all’inizio era possibile collegare soltanto delle carte del circuito Visa e MasterCard. Per citare alcune delle carte compatibili troviamo quelle del circuito Maestro (anche se non è possibile utilizzare questa carta per i pagamenti tramite web), American Express, Nexi, Banca Mediolanum, Allianz e tante altre.

Su Apple Pay sono accettate anche carte emesse da istituti di credito o finanziarie meno note e diffuse come Widiba, IWBank, N26, Revolut, Carrefour Banca, Boon, Monese e tante altre.

Per conoscere la lista completa delle carte compatibili con Apple Pay, potete visitare la pagina Carte di credito Compatibili Apple Pay, e nella parte finale schermata troverete tutti i loghi delle principali carte accettate. È importante sottolineare che i dati della carta collegata ad Apple Pay vi saranno richiesti soltanto per la prima operazione, ma in ogni istante è possibile aggiungere o cambiare il metodo di pagamento.

Per poter pagare con un’altra carta rispetto a quella caricata di default, prima di procedere alla transazione dovrete cliccare sui loghi corrispondenti alle altre caricate sul wallet. Se con la carta collegata ad Apple Pay, avete diritto a premi, sconti o siete iscritti a un programma fedeltà, continuerete a usufruire di tutti questi vantaggi. Inoltre i criteri di sicurezza sono gli stessi stabiliti dall’istituto di credito o società che ha emesso la carta. Utilizzando Apple Pay per i pagamenti online e nei negozi, non vi sono costi aggiuntivi che saranno addebitati sulla carta collegata sul wallet.

Come funziona Apple Pay

Pagare nei negozi con Apple Pay

Come abbiamo sottolineato in precedenza, nei negozi abilitati al sistema di pagamento elettronico Apple Pay, è possibile pagare con il proprio smartphone o con l’Apple Watch. Per essere sicuri che il negozio accetti come metodo di pagamento Apple Pay è necessario controllare che siano presenti alcuni adesivi nel punto vendita. All’interno del negozio o in prossimità del POS sarà ben visibile il seguente simbolo: una mela (il logo della Apple) e la scritta Pay o in alternativa un disegno che rappresenta una mano con una carta e quattro linee curve (pagamento contactless), come quelle che indicano la connessione alla rete.

È opportuno sottolineare, che il sistema di pagamento Apple Pay, viene accettato nella quasi totalità dei negozi della grande distribuzione, ma anche in tantissimi punti vendita. Dopo aver controllato se l’esercente accetta Apple Pay, potrete scegliere se pagare utilizzando Face ID o Touch ID.

Pagamenti con Face ID

Per pagare nei negozi con il vostro smartphone con Face ID: aprite wallet, premete due volte il tasto laterale e autenticatevi utilizzando Face ID o inserite il codice personale, attendete qualche secondo fino a che non comparirà la scritta “fine” con il segno di spunta che vi conferma la transazione.

Pagamenti con Touch ID

In alternativa al riconoscimento tramite Face ID, potete in ogni caso usare il Touch ID: appoggiate il dito sul Touch ID, avvicinate lo schermo del vostro smartphone al display del POS e aspettate che compaia la scritta “fine” che vi conferma l’esecuzione del pagamento.

Per usare Touch ID o Face ID è necessario configurarli sul proprio smartphone, seguendo la procedura automatica.

Se volete usare l’Apple Watch per pagare nei negozi, come si può ben capire, è possibile usare soltanto il Touch ID, visto che ancora non hanno inserito il riconoscimento facciale. La procedura per pagare con Touch ID con Apple Watch è molto semplice: avvicinate lo schermo dello smartwatch al display contactless del POS e attendete la conferma del pagamento. Pagare nei negozi con Apple Pay è davvero veloce e immediato, inoltre potrete sempre controllare le transazioni eseguite sulla pagina personale del wallet.

Pagare nelle app con Apple Pay

Apple Pay può essere usato anche per acquistare app o in app e per farlo devi avere uno smartphone, un iPad o un Apple Watch. Innanzitutto, dovete prima verificare se l’app supporta i pagamenti con Apple Pay e in seguito selezionare come metodo di pagamento Apple Pay, solitamente indicato dal logo della mela accanto alla dicitura Pay.

Prima di eseguire il pagamento, accertati che le informazioni di fatturazione e contatto sia quello corrette, così per il prossimo acquisto non sarà necessario reinserirle. Dopo aver cliccato sull’icona relativa ai pagamenti con Apple Pay, vi sarà notificato il pagamento eseguito. Per gli acquisti in app con Apple Watch si può inoltrare il pagamento con Touch ID, mentre per l’Ipad e gli smartphone è anche possibile usare il Face ID, sempre se il modello presenta questa opzione.

Pagare sui siti online con Apple Pay

Con il sicuro e moderno sistema di pagamento Apple Pay si può pagare anche sui siti, utilizzando qualsiasi tipo di dispositivo, compresi iPad e Mac. Come sempre, prima di inoltrare il pagamento è consigliabile verificare che il negozio online sia uno di quei siti abilitati Apple Play, solitamente si può verificare questa condizione nella pagina denominata “metodi di pagamento”. Con l’iPhone, l’Apple Watch e alcuni modelli di iPad si può utilizzare Face ID per completare la transazione, mentre con i modelli non provvisti di questa opzione, basterà utilizzare il Touch ID e attendere la conferma di pagamento.

Come per gli acquisti in app è sempre opportuno verificare i dati contatto e di fatturazione per poterli salvare sul dispositivo e non doverli aggiungere nuovamente. Per effettuare pagamenti con il Mac sul web, si può usare il touch ID se il computer ha questa funzione, altrimenti bisognerà seguire una procedura diversa che comporta l’utilizzo di un Apple Watch o smartphone. Per i modelli di Mac privi di touch ID, sarà necessario attivare il Bluetooth sul computer e collegarlo allo smartphone o all’Apple Watch e seguire la stessa procedura utilizzata per pagare in app.

Paga i trasporti pubblici con Apple Pay

Con Apple Pay non serve più avere una carta di credito o dei contanti, visto che si possono pagare anche i trasporti pubblici con un semplice tocco. Non tutti i gestori di trasporti pubblici supportano Apple Pay, ma nella maggior parte dei casi questo servizio è abilitato. Rispetto alle altre modalità di pagamento, fin qui analizzate, per pagare i trasporti pubblici è necessario collegare sul wallet una “carta rapida”.

Una carta rapida è una carta generata automaticamente sul wallet con un credito riservato agli abbonamenti o ai biglietti per i mezzi pubblici.

come configurare una carta rapida Apple Pay

Per configurare la carta rapida, bisognerà aprire il wallet dell’iPhone, cliccare sull’icona (+), scansionare la carta per i mezzi pubblici in possesso e indicare un importo da caricare e poi cliccare su “avanti”. In seguito, dovrete seguire la procedura automatica per creare una carta rapida dedicata al pagamento per i mezzi di trasporto e da questo momento, potrete pagare tutti i mezzi pubblici che siete soliti usare. Per pagare i trasporti pubblici, con lo smartphone, si può usare Face ID o Touch ID, mentre con l’Apple Watch esclusivamente il Touch ID. Nel caso in cui non volete usare la carta rapida per pagare i trasporti pubblici, sarà necessario autenticare i pagamenti tramite codice, Face ID o Touch ID. Con la carta rapida la procedura di pagamento è davvero semplice e non sarà necessario inserire dei dati ogni volta, inoltre potete aggiungere tutte le carte rapide che volete.

Come configurare Apple Pay

Per utilizzare Apple Pay è necessario procedere alla configurazione del dispositivo prescelto: Apple Watch, smartphone, iPad o Mac seguendo alcuni step obbligatori. Se siete già in possesso di un dispositivo Apple, di un ID Apple connesso a iCloud, potete procedere alla configurazione di Apple Pay. Per utilizzare Apple Pay su tutti i vostri dispositivi sarà necessario aggiungere le vostre carte su ognuno di essi.

La maggior parte degli utenti utilizza Apple Pay sul proprio smartphone, quindi vediamo come configurare il sistema di pagamento su questo dispositivo.

Aprite l’app Wallet presente sul vostro smartphone e nella schermata principale dovrete cliccare sull’icona con il simbolo (+) e vi sarà chiesto di scansionare la vostra carta o in alternativa potete inserire i dati manualmente, in seguito la banca o la società che ha emesso la carta vi fornirà le istruzioni necessarie per inserire questo metodo di pagamento sul wallet. Dopo aver completato la procedura specifica per ogni carta, nel vostro wallet comparirà la carta collegata, ma in ogni caso potete aggiungerne altre o rimuovere la carta di default. Concluso questo procedimento di configurazione potrete utilizzare Apple Pay sul vostro smartphone e pagare nei negozi fisici o online.

Come configurare Apple Pay

La procedura che vi abbiamo indicato deve essere eseguita con gli stessi passaggi se si utilizza un iPad o un Mac compatibile. Per non dover inserire nuovamente tutti i dati della carta o procedere alla scansione, se la carta utilizzata è quella collegata all’ID Apple, bisognerà semplicemente inserire il codice di sicurezza e Apple Pay sarà attivo su questi dispositivi.

Se volete utilizzare l’Apple Watch per effettuare pagamenti, oltre a collegarlo al vostro smartphone Apple, sarà necessario aggiungere manualmente questo dispositivo sul telefono. Aprite l’app Apple Watch sul vostro smartphone e cliccate su wallet e seguite i passaggi per aggiungere la carta, sono gli stessi che abbiamo illustrato per gli altri dispositivi, ed è comunque valida l’opzione che vi permette di caricare la carta collegata con l’ID Apple, semplicemente inserendo il codice di sicurezza. Ora che avete collegato le vostre carte sul wallet di ogni dispositivo Apple, vi sono diversi metodi per pagare nei negozi fisici o online, in app e sui trasporti pubblici: tramite Face ID o Touch ID, in base al dispositivo utilizzato o alla vostra scelta personale.

Pagamenti contactless con Apple Pay su iPhone

Apple Pay per pagare nei negozi fisici utilizza la tecnologia NFC, che vi garantisce un elevato livello di protezione dei propri dati sensibili. Negli ultimi anni avrete sicuramente sentito parlare di pagamenti contactless, che può essere tradotto nella nostra lingua, con la locuzione senza contatto ed è proprio questa la tecnologia che sfrutta Apple Pay per eseguire i pagamenti. Se avete un iPhone e avete già collegato una carta di credito sul wallet, potete utilizzare la modalità contactless per pagare nei negozi fisici.

Per comprendere come funziona il sistema contactless è opportuno fare un esempio: alla cassa del supermercato è presente il logo che indica che è possibile accettare pagamenti con Apple Pay, ora comunicate al cassiere che pagherete con carta e avvicinate lo schermo dello smartphone al display del POS e aspettate la conferma del pagamento. Dall’esempio si può ben capire che la transazione avviene senza nessun contatto e che semplicemente avvicinando i due dispositivi si possono effettuare i pagamenti con il proprio iPhone.

Inviare e ricevere denaro con Apple Pay (solo Stati Uniti)

Con Apple Pay vi è anche la possibilità di inviare e ricevere denaro, semplicemente utilizzando i messaggi e il vostro smartphone. Al momento questo servizio è disponibile sono negli Stati Uniti. Ad esempio, per inviare un pagamento tramite messaggio, dovrete chiedere a Siri, ad esempio: invia 10€ a Giulio con Apple Pay per il ristorante e automaticamente dalla tua carta collegata sarà inviato il pagamento. In alternativa, potete aprire iMessage, selezionare il destinatario, inserire l’importo, autenticare con il Touch ID e inoltrare il pagamento, ma questa opzione è valida solo se si attiva Apple Cash. Lo stesso procedimento eseguito per il pagamento può essere fatto per richiedere un pagamento, basterà specificare a Siri il nome e l’importo.

Apple Pay per le attività commerciali

Se siete i titolari di un’attività commerciale e volete offrire la possibilità ai vostri clienti di poter pagare con Apple Pay e avere allo stesso tempo la certezza che le transazioni siano sicure e veloci, dovrete abilitare tale servizio.

Per inserire tra i metodi di pagamento anche Apple Play è necessario possedere presso la propria attività commerciale un POS che accetta pagamenti contactless dei circuiti Visa, MasterCard, American Express o Maestro. Se siete già in possesso di un POS contactless dovrete soltanto chiamare il vostro fornitore di servizi di pagamento e chiedere di abilitarlo anche per Apple Pay. Nella maggior parte dei casi, i POS contactless sono già abilitati per accettare come metodo di pagamento anche Apple Pay, ma è sempre opportuno fare una verifica.

Dopo aver abilitato il servizio Apple Pay, dovrete esporre nella vostra attività commerciale i loghi Apple per comunicare al cliente che accettate questo tipo di pagamenti. Tutti i pagamenti effettuati nei negozi fisici con Apple Pay sono addebitati come carta presente, inoltre non sono previsti costi aggiuntivi per l’abilitazione al servizio. Per abilitare Apple Pay nei negozi online o in app è necessario seguire le istruzioni presenti sul sito Apple, nella sezione dedicata agli sviluppatori. Per maggiori informazioni sul servizio Apple Pay dedicato ai commercianti, potete consultare questa pagina Apple.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Inserisci il risultato corretto prima di inviare *

In primo piano

PayPal: come funziona e come aprire un conto

🕒 Tempo di lettura: 10 minuti PayPal è il servizio che permette agli utenti iscritti di effettuare pagamenti e...

Amazon Prime: quanto costa e cosa include

🕒 Tempo di lettura: 35 minuti - Visitando il sito Amazon, avrete notato come tantissimi articoli siano indicati con...

Top 5 migliori Profumi donna 2020

Tempo di lettura: 6 minuti – Ogni donna ha bisogno di un profumo davvero unico per poter trasmettere la...

Top 5 migliori Profumi uomo 2020

Tempo di lettura: 10 minuti – Alla ricerca dei migliori profumi uomo per un regalo davvero speciale? A...